Come costruire un comunicato stampa

 

Giornalismo-2

Il primo strumento di un addetto stampa è il Comunicato. Con quello, un addetto stampa racconta ad un’ampia rete di persone, giornalisti, agenzie di stampa, e qualsiasi altro destinatario possa essere interessato, le informazioni necessarie da divulgare.I contenuti devono essere puntuali e concisi. Prima occorre un titolo, e spesso è necessario mettere anche un sottotitolo che spieghi in poche righe l’argomento di cui stiamo trattando.

Se ci sono immagini è preferibile metterle in allegato, insieme al comunicato stampa che deve essere messo però anche nella pagina della mail, ben visibile.  Il font deve essere chiaro, e dobbiamo mettere tutte le informazioni chiave per essere contattati in caso occorra un riscontro, soprattutto se si tratta di un evento.

Altra cosa importante è la suddivisione dei contatti. I nostri riferimenti devono essere suddivisi in mailing list precise e differenziate, ma soprattutto aggiornate, a seconda degli eventi che andremo a trattare. Questo perché il rischio è che ci siano dei cambiamenti nelle redazioni e quindi le mail non vadano a buon fine, dunque il nostro messaggio potrebbe andare a vuoto. Esiste in merito un grande catalogo on line, a pagamento, www.medias.it in cui possiamo trovare tutti i nomi dei giornalisti e i ruoli che coprono, che in tal caso può esserci utile. Negli anni comunque, ci faremo un nostro giro di contatti, e delle mailing list personali.

Press office

cancellare-siti-spazino-del-web-googleQuesto blog nasce con la voglia di entrare a 360 gradi nel mondo del giornalismo e dell’ufficio stampa 2.0. Volevo riportare la mia esperienza politica, del mondo dello spettacolo e della musica, con gli strumenti classici del mestiere integrando in tutto ciò i fenomeni social. Spero soprattutto nel vostro contributo per arricchire i concetti base da cui partirò: unica cosa davvero importante per fare rete.